logo

Dove Siamo

  • camini Forlimpopoli
  • Indirizzo: via Forlimpopoli Centro, 1
  • Provincia: FC
  • Città: Forlimpopoli
  • Cap: 47034

Camini Forlimpopoli

featured image

Hai una rivendita di camini a Forlimpopoli? Questo spazio web potrebbe essere il tuo!

Contattaci al più presto per avere maggiori informazioni.

Comunica a tutti che nel tuo showroom a Forlimpopoli il cliente troverà una vasta gamma di camini dai più classici ai più moderni, tutti caratterizzati da eleganza e design accattivanti.

Contattaci





In zona puoi trovare anche:

VALERI S.R.L.

VIA MONTICINO, 50
47522CESENA (FC)

Tel. 0547347484

VALERI S.R.L.

VIA SETTECROCIARI
47522CESENA (FC)

Tel. 0547347034

TECNOWORK DI BORGHETTI ANDREA E SOLDATI ALEX & C. SNC

VIA RAVENNATE, 830
47521CESENA (FC)

Tel. 0547317550


Camini per tutte le esigenze a Forlimpopoli

Oggi, quando si parla di riscaldamento, quasi tutti sono abituati a pensare al classico impianto con la caldaia a gas e i termosifoni. Però in tempi di crisi e a causa dell’aumento vertiginoso dei prezzi dei combustibili fossili, il panorama degli impianti di riscaldamento domestico è tornato al classico metodo dei camini, arricchito di nuovi sistemi altamente efficaci ed efficienti.

I camini infatti, sono adatti a tutte le esigenze sia economiche che estetiche e possono essere impiegati per il riscaldamento ambientale di tutta la casa sia con sistemi ad aria che ad acqua.

Presso la rivendita di camini a Forlimpopoli uno staff di tecnici metterà a disposizione della propria clientela, professionalità, competenza e disponibilità per risolvere ogni tipo d’intervento e richiesta. Grazie all’esperienza acquisita nel corso degli anni verrà garantita competenza e affidabilità, grazie ai ricorrenti corsi di aggiornamento e formazione del personale.

Infatti, i tecnici valuteranno con attenzione i lavori da eseguire, il modello di camino più idoneo e nel più breve tempo possibile, alla clientela verranno comunicati, con la massima chiarezza e in maniera circostanziata il preventivo di spesa ed i tempi d’attesa.

L’azienda di Forlimpopoli è in grado di soddisfare ogni esigenza di spazio, gusto e funzione, realizzando modelli unici di camini che diventeranno vere a proprie opere d’arte di stile classico, moderno o rustico.

Scopriamo la bellezza di Forlimpopoli

Situata nella provincia di Forlì-Cesena, Forlimpopoli è una ridente località dell’Emilia Romagna, compresa tra pianure verdi, montagne e mare. Dalle antiche origini storiche, dell’area dove sorge l’attuale Forlimpopoli, si hanno notizie sin dal periodo noto come “”Paleolitico Inferiore“”.

Nota con il nome di Forum Popili durante l’età romana, Forlimpopoli già in tempi antichi, era nota per la sua posizione strategica – essendo in prossimità della via Emilia – e per lo sviluppo delle sue attività agricole e artigianali, come ben testimoniano le centinaia di anfore rinvenute nel luogo. Importante sede vescovile durante il V secolo, Forlimpopoli vide il suo prestigio e la sua importanza scemare nel corso dell’Alto Medioevo, allorché le frequenti inondazioni indussero i contadini a cercare zone decisamente più fertili e sicure.

Nella Città Artusiana, nota per aver dato i natali al celebre scrittore e gastronomo Pellegrino Artusi, di certo non mancano gli spunti di visita. Tra le principali attrazioni di Forlimpopoli troviamo, innanzitutto, la Rocca Albornoziana. Dall’imponente pianta quadrata che abbellisce la piazza principale della città, la Rocca ospita il Municipio di Forlimpopoli ma, soprattutto, il Museo Archeologico Aldini, ricco di manufatti, anfore e reperti trovati nelle vicinanze.

Ma Forlimpopoli è celebre anche per la sua raffinata gastronomia: proprio nella città Artusiana, infatti, è ospitato il “”Centro di cultura Gastronomica“”, interamente incentrato sull’arte di mangiar bene. Tra gli appuntamenti da non perdere a Forlimpopoli, la Festa Artusiana con degustazioni e rassegne ispirate a Pellegrino Artusi.

Con i camini si riscopre il piacere del focolare

Mai come oggi i camini sono ritornati in auge e mai come oggi sono richiesti ed amati. Avvicinarsi al focolare, pulirlo con cura della vecchia cenere, scegliere e posizionare con calma il tipo di legna, dalla più piccola e più facile da ardere, a quella più grossa e durevole, sono gesti di altri tempi che sono tornati di moda e di necessità.

Il piacere di accendere il fuoco, di curarlo finché prenda adeguatamente, di attizzare la fiamma ogni tanto, solo per il gusto di far sfavillare qualche scintilla, rievoca l’unica antica cerimonia del focolare domestico che consisteva nel riunire la famiglia intorno al fuoco, per cucinare, riscaldarsi e parlare.

I camini rievocano gesti rituali di altri tempi e riscaldano l’animo

Forse è proprio in questi piccoli gesti che risieda il segreto del successo dei camini, in un’epoca dove la vita non è più scandita dal sorgere e dal tramontare del sole, ma da un’esistenza iperattiva, automatizzata e supertecnologica.

Dove trovare i migliori camini per non rimanere vittima dei rigori dell’inverno e rilassarsi al piacevole tepore di un camino in compagnia di un buon libro o di una tazza di cioccolata calda, rievocando gesti rituali?Andate presso la rivendita di camini di Forlimpopoli.

Il gesto rituale di accendere il fuoco e poi sedersi soddisfatti ad ammirare il risultato, lasciandosi riscaldare dal calore della fiamma, dà ancora un piacere che nessun riscaldamento moderno riuscirebbe ad imitare.

Inoltre, ascoltare lo scoppiettìo dei ceppi e lasciar vagare lo sguardo sul mutevole gioco di luci di un focolare dà un senso di piacere e rilassamento che nessun moderno mezzo mediatico, riuscirebbe mai a sostituire.

Il fuoco di un caminetto fa compagnia, riscalda, illumina ed arreda. Nessun altro componente della casa, né strutturale né accessorio, riuscirebbe a svolgere così tante e mutevoli funzioni insieme.

L’impiego di questo antichissimo elemento, oggi svincolato dalla necessità di cucinare, svolge anche un’azione terapeutica che nessun farmaco moderno potrebbe rimpiazzare.

I camini, posti in qualunque spazio della casa, sono capaci di trasformare e arredare una stanza vuota. Ecco dunque il vero potere dei camini: quello di trasformare anche una banale e anonima abitazione moderna, in una vera casa di altri tempi.

Se desiderate rendere la vostra abitazione accogliente e luminosa grazie al focalare di un camino venite presso la rivendita di camini di Forlimpopoli e troverete del personale esperto e competente che vi aiuterà a trovare la soluzione migliore e più economica per le vostre esigenze.

Un pò di storia sui camini e l’arte di addomesticare il fuoco

Fin dai tempi più remoti il fuoco ha sempre rappresentato uno degli elementi più importanti dei componenti dell’universo.

Il fuoco scaldava, illuminava, consentiva di cuocere i cibi, di forgiare il ferro, di plasmare il vetro e la terracotta e di proteggere dall’assalto delle bestie feroci.

Addomesticare il fuoco convogliando correttamente i suoi fumi divenne una delle più importanti prerogative.

Volete riscoprire il piacere di addomesticare il fuoco? Venite allora a scegliere il vostro camino a Forlimpopoli.

Fin dai tempi più remoti, il fuoco domestico veniva convogliato in un focolare centrale rispetto all’ambiente circostante, con un foro sovrapposto sul tetto, in modo che potesse fare da esalatore dei fumi.

Questa condizione, teneva il fuoco lontano dalle pareti in legno delle rudimentali abitazioni, diffondendo il calore in modo uniforme.

Però nel Medioevo questa posizione del camino divenne la causa principale di numerosi incendi. Infatti, i tetti delle case erano costruiti in paglia o in legno e composti da altri materiali altamente infiammabili.

Con il progressivo subentrare di nuovi materiali per l’edilizia, le case vennero edificate con pareti di pietre o mattoni dove potesse venire alloggiato il camino.

Ma la cosa più importante fu quella di poter inserire il camino in qualunque ambiente sia per riscaldarsi sia per cucinare.

I primi camini a parete si diffusero tra il 1200 e il 1300. Ma fu dal 1600 che grazie a diversi studi architettonici furono realizzati i camini che ancora oggi conosciamo.

Il camino nel corso dei secoli si diffuse come apparecchio da riscaldamento in tutti gli ambienti della casa, fino all’avvento dei primi impianti a gas.

Purtroppo, proprio quando raggiunse la perfezione tecnica, il camino, finì per essere relegato ad una funzione puramente sussidiaria ed estetica ed in alcuni casi venne addirittura del tutto ignorato nelle nuove costruzioni e demolito nelle vecchie.

Oggi invece, i camini sono rientrati prepotentemente nelle abitazioni moderne e costituiscono un elemento fondamentale e non solo d’arredo nella produzione del calore domestico.

Per saperne di più sulla storia dei camini potrete venire a visitare lo schowroom di Forlimpopoli, dove del personale preparato saprà rispondere a tutte le vostre richieste.

Vari tipi di camini

Oggi i camini si differenziano in camini a fuoco aperto o a fuoco chiuso, a canna fumaria o senza, in termocamini e camini a bioetanolo.

La differenza principale tra i primi due è che quelli a fuoco aperto tendono a disperdere calore riuscendo ad irradiare solo la parte antistante il focolare.

Invece quelli a fuoco chiuso sono dotati di uno sportello che impedisce al calore di disperdersi e possono attraverso delle bocchette andare a scaldare più ambienti.

I secondi si differenziano semplicemente sull’avere o non avere la canna fumaria.

La versione più interessante è sicuramente quella senza canna fumaria che oltre a non avere bisogno di una grande manutenzione, il calore non viene disperso verso l’esterno ma convogliato all’interno con grande risparmio energetico e soprattutto con un irraggiamento superiore.

Quelli con canna fumaria, sono quasi sempre dotati di un cassetto di raccolta della cenere.

Però tra tutti i vari camini, quello che maggiormente riscuote successo è il termocamino ad acqua o ad aria, facile da installare e molto versatile.

Questo camino è dotato di canna fumaria, che oltre a riscaldare l’ambiente, provvede anche al riscaldamento dell’acqua e a cucinare come era in uso una volta. Il calore grazie al termocamino non viene disperso, ma viene diffuso in tutti gli ambienti della casa.

Non sapete quale camino scegliere? L’azienda di camini di Forlimpopoli è in grado di consigliarvi quello più idoneo alle vostre esigenze.

Esistono i caminetti ecologici?

Ebbene si! Per gli appassionati di ecologia il camino a bioetanolo è molto ricercato perchè il combustibile che usa è prodotto da elementi assolutamente naturali.

Infatti, si tratta di materiale ottenuto dalla combustione di amidi, zuccheri, gusci e lignina. Uno dei maggiori vantaggi di questo combustibile è che emette pochissima anidride carbonica e non necessita nemmeno di canna fumaria per cui rientra tra i camini più ecologici e utilizzati.

Inoltre, questo combustibile è praticamente inodore e tutto il calore prodotto viene utilizzato al 100%. Il camino è a fuoco chiuso ed una coreografica fiamma da la sensazione di essere davanti ad un focolare tradizionale.

Per capire come vengano progettati, come funzionino e quali siano le differenze tra i vari camini ed i pro ed i contro, vi invitiamo a venire a scoprire le vostre risposte nella sede di Forlimpopoli.

Curiosità: i camini ai tempi della mezzadria

La mezzadria era un sistema di produzione e di gestione agricola che ha caratterizzato l’agricoltura in gran parte del nostro paese fino alla metà del XX secolo.

Durante questo periodo la terra era affidata ai contadini che abitavano una casa, detta colonica, posizionata all’interno o ai limiti del podere.

Ma com’era suddivisa la casa colonica?

Questa abitazione era molto semplice ed era così strutturata: al piano terra c’era il cuore pulsante della casa, la cucina, molto ampia e dotata di un camino di grandi dimensioni.

Al piano terra, vicino alla cucina c’erano le stalle ed il forno, dove veniva preparato il pane settimanalmente.

Invece al primo piano c’erano almeno tre o quattro camere, in quanto le famiglie erano numerose. Infine, in alcune case coloniche nella parte destinata al solaio c’era la piccionaia ed un piccolo locale attiguo destinato alla conservazione di grappoli d’uva e frutta secca.

Ma la zona della casa colonica più vissuta e frequentata era pur sempre la cucina, il luogo in cui la famiglia del mezzadro trascorreva la maggior parte del tempo.

Davanti al camino fin dai tempi più antichi, le famiglie si sono scaldate, ristorate e riunite

Infatti ai primi freddi si radunavano per scaldarsi i vecchi ed i più piccoli. Davanti al camino venivano svolti piccoli lavori agricoli e sotto la cappa c’era sempre un paiolo pieno di acqua calda per i vari servizi domestici.

Di fianco c’erano anche i fornelli adagiati sui treppiedi dove in pentole di terracotta venivano cotte diverse pietanze. Ma il momento più bello per la numerosa famiglia del mezzadro, era quello di raccogliersi davanti al camino dopo cena, nelle fredde sere invernali per parlare sulle difficoltà quotidiane ed ascoltare le vecchie storie raccontate dai più anziani.

Questa ed altre curiosità le potrete scoprire solo venendo a visitare l’azienda di camini di Forlimpopoli.